Racconti Deep

di Salif Guiébré Questa è la storia di John, un nome di fantasia che gli abbiamo attribuito, perché per motivi di sicurezza non ha voluto rivelarci la sua vera identità. John è uno di quei ragazzi che, per scelta o no, si fermano davanti ai punti vendita chiedendo l’elemosina. Due mesi fa, mentre era sul suo

A cura di Svetlana Babenko Dopo 17 anni trascorsi in Italia decido finalmente di informarmi per la cittadinanza italiana. Guardando su Internet scopro che la procedura dal 2015 è per via telematica. Leggo i requisiti per poter richiedere la cittadinanza: la residenza di almeno 10 anni c’è; non aver riportato nessuna condanna: per fortuna va bene;

A cura di Mouktar ISMAEL ALI Tra il 27 aprile 2018 e il 19 maggio 2018 alla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica di Pila si sono svolti 5 incontri laboratoriali con il metodo del service design. Questi incontri rientravano in un progetto del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI), promosso dalla Regione Umbria. Il progetto,

A cura di  Mouktar ISMAEL ALI Venerdì 13 aprile si è tenuto un incontro sul tema dell’immigrazione. Il titolo dell’evento era “Immigrazione: per una comunicazione positiva”. L’incontro è stato a cura della Commissione Regionale per le Comunicazioni Sociali (UCSI Umbria), e si è svolto all’interno del Festival del Giornalismo che si è tenuto a Perugia tra

A cura di Svetlana. Nel 2015 il ddl sullo ius soli è stato approvato dalla Camera ed è passato così al Senato, dove tutt’ora rimane bloccato: a dicembre del 2017 non è stato raggiunto il numero minimo per poter votare la legge e successivamente è stato rimandato tutto a dopo le elezioni del 4 marzo.

A cura di Mouktar Ismael Ali In occasione dell’evento UmbriaMico, il Festival del Mondo in comune, si è svolta il 1 giugno 2018 a Perugia una mostra intitola “I percorsi del Desiderio”. La presentazione è stata realizzata al Chiostro delle Stelle nel complesso monumentale di San Pietro. L’evento è stato ideato dall’ONG Tamat in collaborazione con

A cura di Svetlana Eccoci al secondo fine settimana, gli ultimi tre giorni dell’Oasis Game, quelli dedicati all’azione, durante i quali si è cercato di realizzare i sogni della comunità, almeno quelli più importanti. Ho potuto assistere alla giornata conclusiva, il 1 luglio, con la festa del quartiere. È stato davvero bello vedere tante persone

A cura di Svetlana Giovedì 12 aprile nell’ambito del Festival del Giornalismo di Perugia si è tenuto nella Sala del Dottorato un interessante dibattito con cinque relatori internazionali sulla tematica della diversità sia nelle redazioni che nelle rappresentazioni dei media. Si è parlato della disuguaglianza a 360 gradi (la diversità di appartenenza culturale, ma anche

A cura di Omar Dopo l’intervista con i ragazzi della squadra di calcio in cui gioco, ho scoperto che tanti italiani non sono razzisti, ma la maggior parte hanno paura degli immigrati perché non li conoscono e non sanno che tipo di persone siano. Magari sentono brutte notizie sugli stranieri, per esempio gli immigrati sono

A cura di Svetlana. Di recente ho avuto l’occasione di partecipare all’Oasis Game: che nome, chissà che vorrà dire! E no, i fratelli Gallagher non c’entrano niente. Qui il termine “Oasis” rimanda proprio all’immagine dell’oasi nel deserto, quello spazio di Paradiso in terra in mezzo al nulla. Ecco, l’obiettivo di questo gioco è proprio quello

(Foto di Ireneo Alessi) “Non sono razzista Ma. La xenofobia degli italiani e gli imprenditori politici della paura” L’incontro al quale si assiste nella Sala della Vaccara avrebbe dovuto avere come relatori Luigi Manconi – senatore del PD, sociologo e coordinatore dell’UNAR – ed Ali Ehsani, scrittore afghano che purtroppo non ha potuto essere presente.

L’associazione Keti Kola Kelamihan propone un’iniziativa per il benessere della collettività Il sette e otto di aprile, a Marsciano, l’associazione KETI KOLA KELAMIHAN ha organizzato un’iniziativa denominata “Giornata Ecologica”.  L’iniziativa consisteva nel pulire le principali vie e piazze pubbliche della città di Marsciano. KETI KOLA KELAMIHAN, un’associazione di giovani immigrati provenienti dall’Africa subsahariana creata alla

Il “Made in Italy” è apprezzato in tutto il mondo. L’Italia gode di un certo prestigio dovuto all’ottimo know-how di cui è depositaria. Dalla moda alla cucina passando per le macchine di lusso e per l’arte, il Paese conquista i cuori anche fuori dal proprio territorio. Sono probabilmente questi atout che stimolano e spingono tante


Radio Cult

Background