Tornano gli Elephant Brain | ROAD TO #UCS18

- Giugno 30, 2018

Ci hanno fatto aspettare, ma finalmente gli Elephant Brain sono tornati

Gli ottimi Elephant Brain il 7 luglio tornano a suonare ai Giardini del Frontone, sul palco dell’Umbria che Spacca, in apertura nientepopodimeno che agli Zen Circus.

La prima volta che Vincenzo, Andrea, Emilio e Giacomo si sono trovati a calcare quel palco lì, quello di uno dei festival umbri più seguiti a livello nazionale, il progetto non aveva ancora compiuto l’anno di vita. E già allora si doveva intuire che seguire ‘sti tipetti qua sarebbe valso la pena.

Oggi la formazione è un po’ diversa rispetto al 2016: dai primi del 2017 al basso a Michele è subentrato Roberto. E questa novità, sopraggiunta in un periodo delicato per la band, ne ha in qualche modo “ri-settato” gli equilibri. Come, ce lo racconteranno loro tra qualche riga, un po’ di pazienza.

 

Suono deciso, zero fronzoli sul palco e faccette pulite: la loro combo vincente secondo me è questa. Ma voglio parlarne un po’ coi diretti interessati: secondo voi, invece, qual è il vostro punto di forza?

Partendo dalla consapevolezza che musicalmente abbiamo più debolezze che punti di forza, quello che sicuramente ci sentiamo di avere acquisito in questi ultimi anni, viste tutte le difficoltà affrontate (e quelle che ancora ci saranno da affrontare) nella produzione del secondo disco, è lo spirito di sacrificio e il forte legame di amicizia tra di noi. Sembra una frase fatta ma in realtà non lo è. Passare due anni lontano dai palchi per una band che si è appena affacciata nell’immenso panorama musicale, che ha appena iniziato a farsi conoscere, è una roba che fa uscire letteralmente di testa. Se fossero mancate queste due cose con ogni probabilità non staremmo qui a raccontarlo. Serio.

 

Come accennavo qualche riga più su, dal vostro ultimo UCS sono passati due anni. Cosa ci aspetta di nuovo in questo live?

Noi ci aspettiamo molto, bruciamo dalla voglia di suonare, sarà una gran bella liberazione.

 

Secondo le mie attendibilissime fonti avete in cantiere un nuovo lavoro in uscita quest’anno. Abbiamo una data di pubblicazione? Ci farete ascoltare qualche anteprima il 7 luglio?

Attendibilissime fonti, ci piace. Sì, come abbiamo anche scritto nei social, abbiamo qualcosa di nuovo da farvi ascoltare. Anteprime sopra al palco come se non ci fosse un domani. Ancora però nessuna data di pubblicazione per il nuovo lavoro.

 


Quest’anno siete in apertura agli Zen Circus, in passato siete stati gruppo spalla di musicisti come Giorgio Canali e i Ministri. Volendo un po’ sognare, con quale super band vi piacerebbe condividere il palco e perchè?

Credo che sognando si potrebbe andare avanti per ore a discutere, ce ne sarebbero almeno un centinaio da elencare. I Foo Fighters forse ci metterebbero d’accordo tutti. Credo.  

Ah, Giacomo sogna di suonare con Laura Pausini un giorno (ce lo ha detto una sera di tanti anni fa alla fine delle prove, giuro che non sto scherzando), anche senza Laura Pausini, comunque.

 


Abbandoniamo per un po’ l’UCS e parliamo dei vostri piani: avete in programma un tour entro l’anno?

Emilio e Giacomo a settembre partiranno per uno stage in Australia, UCS sarà credo la nostra unica grande data per il 2018. Nel frattempo continueremo a rifinire il lavoro e prepararci per la produzione del nuovo disco, ma con ogni probabilità, a meno che non si parta con un tour internazionale, se ne riparla a Gennaio 2019.

 


Rispetto al vostro primo lavoro, omonimo, autoprodotto (ci tengo a dirlo, grandi) è uscito a novembre del 2015, cosa dobbiamo aspettarci dal prossimo? Mantenete la linea musicale di “Elephant Brain” o ci sono novità? E il cambio di formazione ha influenzato in qualche modo il vostro sound?

Grazie, questa è una cosa a cui teniamo davvero molto. Per ciò che riguarda la formazione, Rob è entrato a far parte della band in uno dei momenti forse più difficili che abbiamo mai affrontato. Per alcuni periodi ci siamo letteralmente chiusi in studio (nel nostro studio di registrazione), molto spesso anche senza toccare gli strumenti musicali. È diventato subito parte del processo creativo con grande impegno e con un gusto musicale davvero non indifferente.

Del nuovo lavoro non saprei, più cori, più chitarre e chitarrini, più piri piri, è davvero difficile sintetizzare due anni di continuo lavoro, di ascolti, di ricerca nei testi, di infinite sessioni in studio per cercare la linea vocale migliore, sempre tutto tutti insieme. Questi sono sempre stati gli Elephant Brain.

 

E noi siamo super curiosi di vedere e soprattutto di sentire questa aggiunta di chitarre, chitarrine e piri piri, live il 7 luglio all’Umbria che Spacca.

Nell’attesa, dopo essermi guadagnata una maglia della band (fichissima fregis, datevi un occhio al merch) io vi lascio in compagnia del mio pezzo preferito, estratto dall’EP “Elephant Brain”, dal titolo “15 Bis”.

 

Video

 

Contatti

Facebook: Elephant Brain

Web: www.intoelephantbrain.com/


Commenti

Lascia un commento

La tua mail non sarà visibile. I campi contrassegnati sono obbligatori *


Radio Cult

Background