D’AMORE, DI VITA E DI ALTRE SCIOCCHEZZE – Christian Bobin

- Dicembre 10, 2018

Christian Bobin è uno scrittore e poeta francese ancora poco noto in Italia.

La scrittura di Bobin è frammentaria: leggendolo sembra di sfogliare un diario personale e la sua scrittura è stata definita a metà tra il linguaggio dei santi e dei bambini, tra stupore e profondità. Le parole che egli usa, semplici e scelte con cura, danno vita a immagini e scene delicate e intime.
Bobin è uno scrittore delle piccole, grandi, cose e le sue pagine sono un elogio alla vita.

“Scrivere è un modo di rispondere alla vita. Abbiamo sempre bisogno di rispondere a un dono con un altro dono, non per sdebitarci, ma per continuare a donare e ricevere, senza fine.”

Questa settimana vi proponiamo un piccolo estratto dal suo libro “Mozart e la pioggia” e una poesia da “La vita e nient’altro”.

[…] I momenti più luminosi della mia vita sono quelli in cui mi accontento di vedere il mondo apparire. Questi momenti sono fatti di solitudine e silenzio. Sono sdraiato su un letto, seduto a una scrivania o cammino per strada. Non penso più a ieri e domani non esiste. Non ho più legami con nessuno e nessuno mi è estraneo. Questa esperienza è semplice. Non c’è da volerla. Basta accoglierla quando arriva. Un giorno ti sdrai, ti siedi o cammini, e tutto ti viene incontro senza fatica, non c’è più da scegliere, tutto quello che viene porta il segno dell’amore. Forse la solitudine e il silenzio non sono nemmeno indispensabili per degli istanti così puri. L’amore da solo basterebbe. Mi limito a descrivere un’esperienza semplice che possono fare tutti, per esempio in quei momenti in cui senza pensare a nulla, dimenticando anche che esistiamo, appoggiamo la guancia contro un vetro freddo per guardare la pioggia che cade.

– C. Bobin

 

Non sono innamorato in questo periodo Nella,
per lo meno se si intende per innamoramento
l’attesa infinita
sotto le grandi querce del sangue,
al culmine del temporale.
Quel miscuglio delizioso
di tormento e di pace.
Non sono innamorato, imparo soltanto
la sottile distinzione tra l’amore
che se ne va verso un solo amore
e l’amore
che arriva da ogni dove.

– C. Bobin

Christian Bobin:

è nato nel 1951 a Le Creusot (non ha mai lasciato questa città, come annota nei suoi libri). Poeta e scrittore molto diffuso in Francia, per la sua scrittura intensa e efficace, che porta alla luce un sentire profondo, condivisibile intorno all’uomo e al suo contesto fatto di materia “vita”. “E uno di quegli scrittori di cui in Italia non si saprebbe trovare l’equivalente, che vive in una sospensione vigile, di attesa silenziosa che la vita prenda forma a partire dal fondo di sé. Che diventi parola. È come un sottrarsi al mondo per far partorire la parola capace di captare la vita nel suo momento sorgivo. Nella sua scrittura la vita è appesa alle piccole cose quotidiane, a cose esili e fragili. Di questo autore della grazia e della levità, di aforismi e testi poetici, in italiano sono apparsi “L’uomo che cammina su Gesù”, “Francesco e l’infinitamente piccolo” su San Francesco, “Resuscitare”, “Elogio del nulla”, “Presenze”, “Autoritratto”, “Geai”, oltre a moltissime altre raccolte di saggi e poesie.

 

“D’amore, di vita e di altre schiocchezze” è la rubrica del Magazine di Radio Cult dedicata al mondo della letteratura, ed è curata da Barbara Fioriti. Leggi gli altri numeri.


Commenti

Lascia un commento

La tua mail non sarà visibile. I campi contrassegnati sono obbligatori *


Radio Cult

Background