Il piccolo Jumbo Dumbo degli Arcade Fire.

- marzo 12, 2019

Il 29 marzo nelle sale italiane arriverà il remake del classico Disney “Dumbo”A distanza di più di 70 anni dalla data della prima uscita del film d’animazione, (alla vigilia dell’attacco di Pearl Harbor), l’elefantino volante Jumbo Dumbo tornerà in live action diretto da di Tim Burton.

La pellicola si ispirerà liberamente alla storia di appena 36 pagine “Dumbo- The Flying Elephant”, scritta da Helen Aberson e illustrata da Harold Pearl, ma vi è di più. Il progetto che si preannuncia di forte impatto visivo ed emotivo, ci regalerà un’altra splendida e lucente perla creativa. La realizzazione della colonna sonora del classico Disney “Baby Mine”, “Bimbo mio” in italiano, cantata nella versione originale del 1941 da Betty Noyes, è stata realizzata, interpretata e riadattata nel nuovo lungometraggio dagli Arcade Fire.

La Band Canadese di Win Butler ha accolto l’intero progetto con grande entusiasmo. Oltre i ricordi di infanzia dello stesso Butler relativi al film (lo strumento Sonovox, usato nella scena della locomotiva del film originale era stato reso famoso negli anni ‘30 dal nonno di Butler, Alvino Rey), si può dire infatti che l’intera band abbia aderito al progetto come se si trattasse di “una questione di famiglia”.

Alla realizzazione di “Baby Mine” infatti, hanno partecipato oltre alla band anche gli affetti più cari di Butler: La madre con la sua Arpa, il Figlio al triangolo e il fratello del nonno al Sonovox, quest’ultimo un nostalgico “cameo” legato alla memoria di quell’autentica atmosfera melodica ed ovattata, dell’ormai lontana storia animata del piccolo Jumbo DumboRegine Chassagne, voce e batteria degli Arcade Fire (nonché moglie di Butler), nel parlare del progetto ha infatti espresso quello che è il pensiero e credo l’intento, dell’intero riadattamento del racconto originale: It’s a story we need to tell again!. Il video del brano è stato pubblicato il 10 marzo, l’intera traccia lascia trapelare e percepire gli intenti, il clima e la dolcezza con cui il brano è stato lavorato.

La voce di Regine Chassagne fa subito breccia nel cuore di chi si è posto all’ascolto e alla visione del video. Subito si perdono i ricordi e i richiami alla scena del dolcissimo dondolio notturno del piccolo Dumbo che coccolato dalla proboscide della madre, prende sonno nonostante a dividerli ci sia una gabbia. La magica dolcezza della prime note del brano passa in eredità agli Arcade Fire che con i loro virtuosismi acustici e d’atmosfera, riescono perfettamente a valorizzare ed enfatizzare i voli e le planate del piccolo elefantino simbolo dell’unicità dei talenti di ciascuna personalità e della diversità che diventa forza. Le prime immagini disponibili del film infatti, firmate dall’autore di “Morte malinconica del bambino Ostrica” (Tim Burton), hanno proprio questa valenza.

Un combo perfetto che non poteva nascere e prendere forma da menti differenti. Nessun’altro alla regia poteva essere più adatto di Tim Burton, come allo stesso modo, nessun’altro all’ infuori degli gli Arcade Fire poteva risultare più indicato a curare la colonna sonora. Si tratta infatti di artisti che della diversità bizzarra ai più, dell’intima inquietudine, e della personale percezione della realtà, hanno fatto il loro tratto distintivo.

Come vi avevo anticipato, è evidente quanto questo nuovo film coinvolga il mio spirito fanciullesco ancora fermamente legato alle morali fiabesche, ma siate sinceri, chi di voi non è curioso.


Commenti

Lascia un commento

La tua mail non sarà visibile. I campi contrassegnati sono obbligatori *


Radio Cult

Background