ILLUSTRACULT #16 | Monica Barengo

- Marzo 20, 2019

Monica Barengo è una raffinata illustratrice torinese. Le sue figure sono delicate come nuvole, colorate da tinte color caffè e sembrano sempre esser rapite da un altrove.

Classe 1990, Monica, ha frequentato il corso d’illustrazione allo IED di Torino e lavora come illustratrice per albi illustrati, riviste e fumetti. Il suo habitat naturale è quello dei luoghi magici, è infatti assidua frequentatrice e protagonista della Fiera del Libro per Ragazzi, la Bologna Children’s Book Fair.

La scopro con “Polline, una storia d’amore“: la dolce storia di una ragazza innamorata di un fiore bianco, scritta magistralmente da Davide Calì, con dentro frasi – «Dovresti amare solo per amore, né per dare qualcosa né per esserne ricambiata. Dovresti godere di ciò che hai, non di ciò che ottieni.» – e copertine belle così

Un giorno senza un perché“, è invece una storia illustrata (scritta anch’essa da Davide Calì) in cui il protagonista si ritrova all’improvviso con un paio d’ali. L’uomo, superato lo sgomento iniziale, inizia ad interrogare chiunque gli capiti a tiro cercando il perché di questa trasformazione, ma nessuno sa fornirgli una spiegazione plausibile. Scoprirà che c’è sempre un perché, l’importante è solo capire qual è

E ancora “Nuvola“, una storia a cavallo fra le nostre giornate storte e la malinconia

Monica Barengo esercita la sua arte in quanti più contesti possibili, come nelle partecipazioni di nozze da lei disegnate e capaci di farci ricredere sul matrimonio

Ma anche i manifesti di cinema belli

Mani che s’intrecciano

I libri cinesi sul tè

La fine dell’amore, i nodi nei capelli

La noia

Le sue donne tra le piante di fico d’india

I baci

Seguite qui Monica Barengo e le sue mirabolanti avventure illustrate.


Commenti

Lascia un commento

La tua mail non sarà visibile. I campi contrassegnati sono obbligatori *


Radio Cult

Background